Santuario di Asclepio o Esculapio


Valle dei Templi – Agrigento

Era qui che malati e infermi accorrevano per ricevere cure e consigli.
L’edificio, ci dice Polibio, distava dalla città otto stadi e mezzo, ossia 1480 metri. Cicerone afferma che nel tempio c’era una statua di Apollo, opera di Mirone, il cui nome era inciso, con lettere d’argento in una coscia del capolovaro.
Il Tempio di Asclepio era, in se stesso, un edificio molto modesto: lungo m.22,144 e largo 11,118, occupa una superficie di mq.246,196, e la sua decorazione era di gran lunga inferiore ai templi dorici classici. Lo spessore delle mura è di m.0,55; il diametro delle colonne è di m.1,10

Testo e immagini di questa pagina sono tratte dal libro di Giuseppe Di Giovanni “Agrigento- La Valle dei Templi -Il Museo Regionale” – Ed.Di Giovanni, la guida più apprezzata dai visitatori della valle.