Orari d’apertura e biglietti d’ingresso


Tutte le informazioni utili per visitare il Parco archeologico della Valle dei Templi e il Museo archeologico regionale “Pietro Griffo” in Contrada San Nicola

Metodi di pagamento accettati in biglietteria: contanti, bancomat o carta di credito (Mastercard o Visa).

AVVISO: Si comunica che il giorno 05/07/2019 per motivi di sicurezza legati ad un evento esclusivo, l’accesso dei visitatori all’area archeologica sarà possibile fino alle ore 10,30 con uscita alle ore 11,30.

Valle dei Templi

Parco archeologico Valle dei Templi
  • Orario d’apertura:
    • feriali: 08.30 – 22.00 (uscita entro le 23.00)
    • festivi e prefestivi: 08.30 – 23.00 (uscita entro le 24.00)
  • Biglietto d’ingresso:
    • Intero: € 10,00 a persona
      € 12,00 a persona fino al 31 dicembre 2020 in occasione della mostra “Costruire per gli Dei”
    • Ridotto: € 5,00 a persona
      € 7.00 a persona fino al 31 dicembre 2020 in occasione della mostra “Costruire per gli Dei”
    • Gratuito per tutti: la prima domenica di ogni mese
Valle e Museo archeologico
Biglietto cumulativo:
  • Intero
    € 13,50 a persona
    € 15.50 a persona fino al 31 dicembre 2020 in occasione della mostra “Costruire per gli Dei”
  • Ridotto € 7,00 a persona
    € 9.00 a persona fino al 31 dicembre 2020 in occasione della mostra “Costruire per gli Dei”
Parco Valle dei templi e giardino Kolymbetra (cumulativo)
Biglietto cumulativo:
  • Intero
    € 15 a persona
    € 17.50 a persona fino al 31 dicembre 2020 in occasione della mostra “Costruire per gli Dei”
  • Ridotto
    € 9 a persona
    € 11 a persona fino al 31 dicembre 2020 in occasione della mostra “Costruire per gli Dei”

Museo archeologico

Museo archeologico regionale “Pietro Griffo”

Orario d’apertura:

  • Lunedì – Sabato: ore 9:00 -19:00
  • Domenica e festivi: ore 9:00 – 13:00
Solo Museo archeologico

Biglietto d’ingresso:

  • Intero
    € 8,00 a persona
  • Ridotto
    € 4,00 a persona

Da sapere


Hanno diritto al biglietto d’ingresso ridotto del 50%:

  • cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra 18 e 25 anni

Hanno diritto al biglietto d’ingresso gratuito:

  • cittadini sotto i 18 anni della comunità europea ed extracomunitari
  • personale docente italiano della scuola di ruolo o con contratto a termine dietro esibizione di idonea attestazione rilasciata dalle istituzioni scolastiche
  • guide turistiche della unione europea nell’esercizio della propria attività professionale;
  • interpreti turistici della unione europea nell’esercizio della propria attività professionale;
  • personale di ruolo dell’Assessorato Regionale Beni Culturali e Identità Siciliana della Regione Siciliana e ispettori onorari dei Beni culturali in Sicilia;
  • membri di ICOM (International Council Of Museum);
  • membri di ICCROM (International Organization for Conservation of Cultural Heritage);
  • gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private della unione europea previa prenotazione accompagnati da un insegnante ogni 10 alunni;
  • docenti e studenti delle facoltà di architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione e corsi di laurea in lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle università e delle accademie di belle arti ed iscritti alle rispettive scuole di perfezionamento, specializzazione e ai dottorandi di ricerca nelle sopraddette discipline di tutti i paesi membri dell’unione europea. il biglietto è rilasciato agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso;
  • studenti socrates ed erasmus delle suddette discipline;
  • docenti di storia dell’arte degli istituti liceali;
  • studenti delle scuole di: istituto centrale del restauro, opificio delle pietre dure, scuola per il restauro del mosaico;
  • giornalisti iscritti all’albo nazionale e giornalisti provenienti da qualsiasi altro paese, nell’espletamento delle loro funzioni e previa esibizione di idoneo documento comprovante l’attività professionale svolta;
  • portatori di handicap ed un loro familiare o accompagnatore appartenente ai servizi di assistenza socio-sanitaria;
  • operatori delle associazioni di volontariato che svolgono, in base alle convenzioni in essere stipulate con il ministero, ai sensi dell’art. 112, comma 8, del codice, attività di promozione e diffusione della conoscenza dei beni culturali